Il Bianchi
Group

Mario Bianchi e Lucia Faldini

Il volto ospitale della Maremma

La Boutique di arredamento, l’hotel L’ Approdo, il centro Congressi e tanti programmi per il futuro ” Dallo sgabuzzino all’affermazione, ecco come abbiamo fatto” 

La storia del Bianchi Group parte da Pancole, una frazione del comune di Scansano, dove il capostipite Giuseppe, nella seconda metà dell’Ottocento, noto commerciante di bestiame, dette alla luce Pietro.
Pietro Bianchi, con sua moglie Franca Baroni, proseguì la strada del padre affiancandola con un’attività (gestita dalla consorte) di tappezzeria nel centro di Grosseto.
Le attività vennero portate avanti anche negli anni dolorosi della guerra sino ad arrivare agli anni ’50, quando Mario, figlio di Pietro e Franca, proseguendo la strada tracciata dalla madre, aprì un nuovo punto vendita dedicato alla tappezzeria, sempre a Grosseto, in via Tripoli.
L’acume imprenditoriale di Mario fece si che da un piccolo spazio (uno “sgabuzzino” come amava definirlo il sig. Bianchi stesso) di appena 4 mq, si arrivasse, in pochi anni, ad un grande fondo commerciale di 400 mq, sempre nel centro del capoluogo Maremmano.
Erano gli anni del dopo guerra, anni colmi di speranze e fiducia in un futuro sereno. Gli investimenti di Mario Bianchi dettero presto i suoi frutti ed il punto vendita diventò un elemento importante e significativo del mondo commerciale grossetano.

La guerra aveva portato distruzione e disagi, pensai che i Grossetani dovevano ricominciare da capo e soprattutto volevano ricominciare dalle loro case, renderle più moderne, accoglienti” (cit. da un intervista al sig. Bianchi)

I progetti nella nostra storia

Gli anni seguenti furono densi di soddisfazioni e l’azienda Bianchi crebbe sino a diventare punto di riferimento a livello provinciale per quanto riguardava la tappezzeria e l’arredamento.
Con l’acquisto del “Pidocchino” (storico cinema Grossetano che aveva interrotto l’attività) la famiglia Bianchi ha dato vita al suo interno (a partire dal 1984) ad una vera e propria boutique del mobile e dell’arredamento, famosa in tutta Italia, che è arrivata brillantemente sino ai nostri giorni.
Con il vento in poppa e le vele spiegate la Famiglia Bianchi vide ampliare il suo raggio d’azione imprenditoriale e quando, nel 1974, arrivò l’occasione giusta, decise di diversificare le sue attività allargandole al settore alberghiero.
L’occasione si chiamava “Hotel L’Approdo”, dimora caratteristica ed ambita proprio nel centro di Castiglione della Pescaia, che diventò in poco tempo il fiore all’occhiello della Famiglia Bianchi.

Gli incontri che hanno segnato il nostro lavoro


Mario Bianchi, con un procedere quantomeno coraggioso, ristrutturò e diede nuova vita ad una storica tenuta Maremmana, la “Fattoria La Principina”.
In oltre 100 ettari di verde Maremma vennero organizzate attività di accoglienza in caratteristici Casali e Borghi immersi nella natura e con gli anni vennero realizzati Ristoranti, Piscine ed impianti sportivi oltre a punti ristoro e ristoranti.
Dal 1985 al 1995 la Fattoria La Principina fu sede del Centro Ippico Internazionale.

Nel 2001, all’interno della tenuta, venne inaugurato il Centro Congressi LA PRINCIPINA, uno dei più importanti siti congressuali dell’intera regione Toscana.
Più recentemente gli ultimi sforzi imprenditoriali di Mario Bianchi videro la realizzazione del Centro Wellness &; Benessere e di una nuova struttura, sempre all’interno della tenuta, chiamata “Antica Fornace”.

 

Mario Bianchi, è stata insignito del titolo di Cavaliere del lavoro e nel 2002 del “Grifone d’oro”, la massima onorificenza che la città di Grosseto riconosce ai suoi cittadini più illustri.
Mario Bianchi è deceduto a Marzo 2017, il suo testimone è stato preso dalla moglie Lucia e dalle figlie Alessandra, Daniela e Paola.

– Signor Bianchi, quali i ricordi che le danno ancora gioia? –
“ Sono sincero, abbiamo tanti ricordi bellissimi perché la nostra vita è già stata molto intensa. Ma i tre che non dimenticherò mai sono la visita di Papa Wojtyla nel 1989 al quale abbiamo servito il pranzo in Curia, il pranzo organizzato in Prefettura per la visita del Presidente Azeglio Ciampi e l’aver ricevuto il 10 Agosto 2002 il Grifone D’oro come “Famiglia Bianchi” con motivazioni che ci onorano”
(cit. da un intervista a Mario Bianchi per “La Nazione”).

Pietro Bianchi & Franca Baroni

Il Bianchi Group in gita ad Assisi 

maremmatoscana.it

La storia che accompagna il nostro lavoro

Agosto 2002 il Grifone D’oro come “Famiglia Bianchi” con motivazioni che ci onorano”